USB LIGURIA ADERISCE E SOSTIENE LE INIZIATIVE CONTRO L'ARRIVO DELLA NAVE DELLE ARMI NEL PORTO DI GENOVA

Genova -

La federazione regionale USB Liguria esprime il pieno appoggio all'azione dei lavoratori portuali e degli attivisti contro la guerra in vista dell'arrivo della nave Bahri Jazan che dovrebbe caricare I gruppi elettrogeni Teknel destinati alla Guardia Saudita. Si tratta di una compagnia di navigazione nazionale saudita che effettua da tempo trasporto di armi e per cui I portuali si erano recentemente rifiutati di caricare I sistemi d'arma italiani destinati ad un corpo militare che agisce sul fronte di guerra yemenita. Un conflitto, quello yemenita, che risulta essera la causa della maggiore crisi umanitaria del nostro pianeta secondo l'ONU. Invitiamo i nostri iscritti a partecipare al presidio di fronte a palazzo San Giorgio mercoledi alle 1700 per chiedere conto all'Autorita Portuale del manifesto di carico della nave e per richiedere che I sistemi d'arma - che dalla banchina sono stati spostati al magazzino doganale del CSM - lascino il porto via terra e non ci facciano approdo.

Allo stesso tempo invitiamo al presidio che si terrà dalle cinque circa di domani mattina, giovedì 20/06 (l'orario potrebbe variare a seconda dell'arrivo della nave) di fronte al varco principale in lungomare Canepa

 

Federazione regionale USB Liguria

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni