TPL - ATP USB CHIEDE DI RITIRARE L'ACCORDO E RIAPRIRE LA TRATTATIVA

Genova -

ATP : FALLITO IL TENTATIVO DI CGIL CISL UIL E FAISA

DI BLINDARE ASSEMBLEA E ACCORDO.

USB CHIEDE DI RITIRARE L’ACCORDO E RIAPRIRE LA TRATTATIVA

 

E’ fallito ieri il tentativo di Faisa Cgil Cisl e Uil di blindare l’assemblea dei lavoratori ATP e l’accordo raggiunto nei giorni scorsi con azienda e istituzioni.

 

I lavoratori hanno letteralmente travolto i sindacalisti che tentavano di impedire l’accesso ai legali invitati dagli oltre trecento lavoratori ricorrenti contro la disdetta degli accordi integrativi e costretto il segretario della Filt Cgil ad abbandonare scornato e sbeffeggiato la sala.

 

Fallito miseramente anche il maldestro tentativo di imbonire la sala con un accordo siglato in gran segreto ieri mattina per il recupero di parte degli integrativi subordinato  a futuri utili (!!!)  di ATP.

 

La gestione disastrosa dell’assemblea, il rifiuto totale di ascoltare le ragioni dei lavoratori, la cancellazione del voto finale dimostrano come sia ormai incolmabile la distanza tra i lavoratori di ATP e le oo.ss. 

 

Ora è il momento di costruire rapidamente un alternativa efficace a chi ha svenduto salario e diritti dei lavoratori e chiuso la porta in faccia alle loro ragioni.

 

USB sostiene la richiesta dei lavoratori di vedere ripristinati i diritti cancellati e chiede che venga ritirato un accordo che non fornisce alcuna seria garanzia per il futuro e spiana la strada alla futura privatizzazione dell’azienda (gravissimo e incredibile l’ingresso nel capitale azionario di SMC srl, che vede tra i soci il presidente di ATP Sivori).

 

Usb considera molto grave che azienda e istituzioni, con la Regione in prima fila, ignorino per una precisa scelta politica il segnale di apertura giunto dai lavoratori per arrivare ad una transazione che cancelli la revoca degli integrativi ridiscutendo però i termini di pagamento degli arretrati per favorire il superamento della crisi aziendale.

 

USB respinge con forza ogni tentativo di dividere i lavoratori e addossare loro la responsabilità del fallimento.

 

USB chiederà di aprire immediatamente con azienda e istituzioni un tavolo di trattativa sulla base delle proposte avanzate dai lavoratori di ATP per salvaguardare i loro diritti e il loro salario.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni