RSA Liguria. Covid19 è stata una strage. Epidemia colposa.

Genova -

RSA Liguria. Covid19 è stata una strage. Epidemia colposa.

 

Venerdì 12-2-2021 presidio a Caricamento di fronte a Palazzo San Giorgio dalle 14,30.

 

Nelle RSA di Genova nei mesi di febbraio - marzo 2020 ci sono stati il 120% in più di morti, 533 invece dei 233 nel 2019.

In questi giorni la stampa ci informa che c’è un’indagine della Procura di Genova che riguarderebbe non tanto e non solo la gestione sanitaria della pandemia nelle RSA, ma anche l’aspetto della gestione manageriale, al di sopra delle responsabilità dei sanitari che affrontarono con coraggio l’estendersi della pandemia.

La Procura sta indagando per epidemia colposa.

E’ di poche settimane fa notizia della vicenda della RSA di Varazze (Savona), dove oltre ai contagi si sarebbero verificato casi di maltrattamenti.

E’ evidente che la causa risiede nella grave carenza di investimenti pubblici e nella sfrenata privatizzazione dei servizi alla persona.

Occorre cambiare l’attuale sistema di gestione dell’assistenza alla persona. Occorre potenziare le strutture protette ed assistenziali.

Le RSA sono, anche in Liguria, le più colpite dal Covid19. Inoltre le condizioni di lavoro di OSS e infermieri non sono tali da poter garantire i livelli di cura che sarebbero necessari per gli ospiti.

Ad un anno dallo scoppio della pandemia la Regione Liguria non sembra aver intenzione di affrontare il problema per migliorare i parametri assistenziali e sanitari incrementando il personale ed applicando ad esso migliori condizioni di lavoro.

USB Pensionati chiede un piano generale di assistenza sanitaria e socio sanitaria degli anziani.

E’ necessario un Servizio Sanitario Ausiliario all’interno delle strutture ed è urgente trovare immediate soluzioni per creare spazi che garantiscano la possibilità delle visite parentali.

Le istituzioni devono costituire Osservatori con la partecipazione di degenti, per quanto possibile, e parenti in forma associata o singola.

Tutti questi servizi devono ritornare sotto la gestione diretta del servizio pubblico. La gestione deve spettare del Sistema Sanitario Nazionale ed ai lavoratori deve essere riconosciuto il Contratto della Sanità pubblica.

Niente come una pandemia mostra se un sistema economico e politico funziona oppure è completamente sbagliato.

Niente come una pandemia mostra quali interessi stanno nel cuore di quel sistema, se quelli di pochi potenti oppure quelli dell’intera popolazione.

Dopo un anno, milioni di morti in tutto il mondo e misure messe in campo dai cosiddetti paesi “a capitalismo avanzato” totalmente inadeguate a fermare e gestire la pandemia, la vicenda dei vaccini sta mostrando in modo inequivocabile la natura di questa società e del sistema economico su cui si regge.

In quest’ottica ,USB Pensionati Liguria aderisce al presidio che venerdì 12-2-2021 alle 14,30 a Caricamento, di fronte a palazzo San Giorgio, è stato organizzato dai Comitati per l’Ospedale della Valpolcevera e quelli contro il progetto del “Nuovo Galliera”, un progetto che sembra mera speculazione edilizia fatta per lucrare sulla salute di lavoratori e cittadini.

 

 

USB Pensionati Liguria (liguria@usb.it) 10-2-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati