PROVINCIA DI GENOVA: NON CI FAREMO INTIMIDIRE!!!!! USB il sindacato di base ed indipendente che serve!

Genova -

Questa mattina, mentre si attendeva l'inizio della riunione con l'Amministrazione Provinciale che avrebbe trattato la questione della rilevazione automatica delle presenza per la Direzione 4, un nostro dirigente/delegato è stato pesantemente minacciato ed insultato da un rappresentante della UIL aziendale.

Quello che è successo è inaccettabile, ma rassicuriamo tutti:

NON CI FAREMO INTIMIDIRE!!!!!

Circola anche un delirante volantino sempre della UIL al quale rispondiamo con i fatti. La costante presenza della nostra organizzazione su tutte le questioni rilevanti per i lavoratori della Provincia di Genova, la nostra costante crescita e gli ottimi risultati raggiunti: dall’aumento dei tickets alla riforma dell'orario di lavoro che portò alla pausa di ½ ora per tutti gli amministrativi, alla stabilizzazione di decine di precari, al nostro lavoro all'interno della RSU per fare in modo di portare sempre proposte condivise. Ad una diminuzione costante dei Dirigenti e l'impedimento al proliferare delle Posizioni Organizzative. E poi la nostra costante informazione ai lavoratori (basta vedere la nostra bacheca su Intranet) precisa ed attenta anche sulle questioni più delicate.

Non abbiamo firmato l'ultimo accordo sulla produttività perché è ingiusto. L'Amministrazione insieme a CGIL, CISL e UIL non ha voluto accettare la nostra proposta di tagliare il fondo delle Posizioni Organizzative e invece tagliano del 3,5% il fondo per la produttività individuale per confermare ad alcuni colleghi una giusta indennità di responsabilità.

Per fortuna, almeno in parte, questa mattina nel corso della trattativa sembra siano state recepite lenostre denunce dei giorni scorsi. Saranno riattivate le indennità di responsabilità anche a chi ingiustamente se l’era vista cancellare e anche i colleghi in fascia B e C, che si sono assunti lavori e responsabilità diverse possono sperare in un riconoscimento. Purtroppo,sempre a carico del fondo di tutti e nessuno taglio di quei 526,000€ utilizzato da sole 52 persone che grida vendetta!!!!!

Nei prossimi mesi subiremo altri pesanti tagli. Il Pubblico Impiego è ancora nel mirino. Con il nuovo Governo “Tecnico di salvezza nazionale” i sindacati concertativi (CISL e UIL lo facevano già con il governo Berlusconi) accetteranno qualunque schifezza e cercheranno di farvi credere che saranno scelte giuste e necessarie. E' dal 93 che paghiamo solo noi. A breve faranno l'ennesimo patto sociale che cancellerà i pochi diritti rimasti. Ci aspettano ulteriori sacrifici: tagli al salario, mobilità, cassa integrazione e licenziamenti. Porteranno la pensione a 67 anni. Proveranno a toglierci altre festività. Ad eliminare i tickets restaurant.

Quello appena passato è l'ultimo Contratto Decentrato, a livello aziendale non c'è più nulla da trattare, non c'è più un euro.

Il nostro obiettivo è contrastare il potere dei grandi banchieri e del capitalismo. Il debito lo hanno creato loro. Non dobbiamo continuamente pagarlo noi povera gente.

Se questo come dice la UIL è immaginare la rivoluzione o pensare che tutto deve essere di tutti e che nessuno deve avere niente, ha ragione!!!!

 

USB come sempre è a disposizione di tutti, Sindacato indipendente e di Base che ha come obiettivo”primario” quello di rendere migliori le condizioni di tutti i lavoratori.

 

Non tappatevi gli occhi, le orecchie e la bocca!!!

 

Gridate la vostra rabbia, ascoltate le voci fuori dal “coro”, leggete tutto il possibile. Ricordatevi cari colleghi,g ià queste cose sono fare la “Rivoluzione”.

 

USB/ PI Liguria.   17-11-2011

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni