Più brunettiani di Brunetta!

Ai dirigenti sempre più soldi e discrezionalità. Ai lavoratori solo “mazzate” ed umilazioni ........

Genova -

 

L'Amministrazione Provinciale di Genova si appresta ad applicare, da Gennaio 2011, il Decreto Legge 150/2009. Addirittura in anticipo di un anno rispetto a quanto previsto per gli EE.LL dal Decreto Brunetta.

 

Dal 1° gennaio dovrebbe partire il “Sistema di valutazione della performance”.

 

In pratica un nuovo sistema di valutazione del personale che penalizza e umilia, piuttosto che premiare la produttività.

 Il sistema funziona così:

 

immaginate di essere in una fabbrica dove si producono ombrelli (Altan docet). La nostra fabbrica è talmente moderna che tutti i lavoratori producono il massimo di ombrelli possibili, non vanno mai in bagno, sono felici, la qualità del prodotto finito è molto alta, i lavoratori dimostrano la propria reverenza nei confronti dei “Dirigenti”, lavorano sempre un po' di più del dovuto e non si ammalano mai. Però, secondo la legge, il 20% di queste persone deve essere inserito dal dirigente nella fascia D medio bassa, con un pesante taglio alla produttività personale. Il 30% sarà poi inserito in fascia media, un altro 30% in fascia alta e l'ultimo 20% nella fascia di merito di eccellenza. Ogni 4 mesi verrà data una pagella e consigli su come riparare la nostra posizione negativa, ovviamente a discapito di un collega, perchè che se noi recuperiamo, un altro finirà nella fascia inferiore. Alla fine si potrà fare ricorso (entro 10 giorni), ma il Dirigente può riconfermare il suo giudizio. Se per due anni di seguito il giudizio sarà negativo, si potrà essere licenziati. Se in una fascia si supera la percentuale, a parità di punteggio, passerà il lavoratore più giovane. E il bello è che tutti quelli che percepiscono la Posizione Organizzativa non rientrano in questo contesto!!!! Insomma ingiustizie su ingiustizie.

L'Amministrazione intende anche pubblicare in Internet le nostre “pagelline” e quanto percepiremo con la nuova produttività. Il Decreto 150 invece prevede che debbano essere pubblicati solo i risultati generali del processo.

 

La Provincia di Genova non è obbligata ad applicare il Decreto Brunetta, considerato che Leggi successive come l'ultima finanziaria l'hanno svuotato di elementi fondamentali.

 

RdB/USB chiede che il progetto “Sistema di valutazione della Performance” sia accantonato almeno per tutto il 2011, considerato che abbiamo già un sistema di valutazione del personale e che il Decreto 150 prevede come termine per gli Enti Locali il 2012. Senza contare l’attuale momento politico e la sempre maggiore precarietà dell’attuale governo e se, come sembra sempre più probabile, il governo Berlusconi cadesse, non crolleranno con lui anche queste norme così ingiuste?

 

I delegati RdB-USB della RSU  Provincia di Genova  

 

Genova 30/11/2010

                                                                                            

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni