DPI Genova.NON SI FA CARRIERA SULLA NOSTRA PELLE, ADESSO BASTA! PARLIAMONE IN ASSEMBLEA LUNEDI’ 8 NOVEMBRE

Genova -

NON SI FA CARRIERA SULLA NOSTRA PELLE, ADESSO BASTA!

PARLIAMONE IN ASSEMBLEA LUNEDI’ 8 NOVEMBRE

Ancora una volta, col gioco di sponda della D.R. ligure, la DP di Genova, inossidabile nel portare avanti le istanze politiche provenienti dal centro, tutta protesa a realizzare le mene brunettiane, ha partorito la disposizione di servizio N. 51, vera e propria fuga in avanti per gettare le basi di un rientro in massa indiscriminato e generalizzato negli Uffici.

Eh già, perché oggi ci ritroviamo a subire i rientri con quella direttiva, senza aver neanche parlato di sicurezza e salute negli Uffici; si sbandiera l’efficienza dei servizi, buttando a mare l’esperienza dello smartworking, mentre si evita accuratamente di riconoscere la cronica e gravissima carenza degli organici, men che meno di eliminare una buona volta il mansionismo.

Sappiamo che la mano è quella del dirigente della DP genovese, ma la testa è quella della DR, l’avevamo già capito durante l’estate, quando di nuovo proprio la D.P. genovese, unico ufficio della Regione, ha dato corso alla Direttiva regionale, adottando una maggiore apertura al pubblico degli sportelli, con l’escamotage dell’ampliamento degli appuntamenti, e dire che qualche mese fa l’indice RT dei contagi e dei ricoveri non era neppure lontanamente paragonabile alla situazione odierna che peggiora di giorno in giorno. La fine del lavoro agile come misura sanitaria emergenziale, dall’oggi al domani, ha completato l’opera, sostituita nei fatti da una procedura di controllo (green pass) che purtroppo non ha nulla a che vedere con la sicurezza negli Uffici. Un ruolo di apripista importante dunque quello del Direttore Provinciale, che in realtà sta sperimentando nuove relazioni sindacali a danno dei lavoratori.

Dopo aver diffidato la DP di Genova e aver chiesto la revoca del provvedimento il 26 ottobre scorso, non avendo ad oggi ricevuto alcuna risposta concreta e ufficiale in merito, abbiamo deciso di convocare un’assemblea, sia in presenza che in video-conferenza (vedi allegato), in cui discuteremo con le lavoratrici e i lavoratori delle iniziative di mobilitazione da mettere in campo, rappresentando la possibilità di ritrovare quel modo di fare sindacato che ci ha sempre contraddistinto, perché basato sul contatto diretto con chi vive i posti di lavoro.

 

 

 LUNEDI’ 8 NOVEMBRE DALLE ORE 10 ALLE 13

ASSEMBLEA

DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI DI TUTTA LA DP DI GENOVA

ODG:


Iniziative di mobilitazione della D.P. di Genova su: Rientri e lavoro agile; Tutela della salute e sicurezza dei lavoratori; Ripristino di corrette relazioni sindacali e chiarezza sui contenuti delle rivendicazioni;

Aggiornamento sulle trattative nazionali con l’Agenzia delle Entrate (smart-working, rientri in presenza e sicurezza, sistema di valutazione del personale, ecc) ;


Varie ed eventuali.


Alla riunione saranno presenti coordinatori nazionali e regionali USB-P.I.
 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:


IN PRESENZA: VIA FIUME - SALA DELLA PIRAMIDE (CON GREEN PASS) max 52 partecipanti. Il tempo per raggiungere la sede di via Fiume e l’eventuale ritorno in ufficio rientrano nel permesso assemblea

 

 VIDEOCONFERENZA: https://global.gotomeeting.com/join/409963405

 PER INFORMAZIONI TELEFONARE ALAMPI 3493087552

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati