LA VERITA' SULL' INPS E' UNA ED E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI!

Genova -

Alla luce di quanto dichiarato, sulla base i dati inconfutabili, dall'ex Direttore Provinciale INPS di Genova,  con intervista rilasciata il 30/01/2010 al Secolo XIX, denunciamo, ancora una volta, il fatto che l'entità dei carichi di lavoro e la notevole affluenza di utenza agli sportelli, costringono il personale a lavorare in condizioni estremamente difficili e comunque tali da non garantire un servizio soddisfacente per i cittadini.

 

Il futuro non promette nulla di buono : dal primo gennaio l’INPS deve farsi carico del riconoscimento delle invalidità civile prima di competenza delle ASL. Questo significa circa 1000 pratiche alla settimana da gestire in termini brevi oltre al boom della cassa integrazione speciale e ordinaria e della disoccupazione, a fronte di una consistente diminuzione di personale.

 

Stupisce, quindi, la lettera del Direttore Regionale Francesco Papa, pubblicata dal Secolo XIX del 10/2/2010, in cui si nega l'esistenza di questo stato di cose, descritto ampiamente dall'ex direttore uscente Aniello D'Ambrosio sulla base di dati indiscutibili e verificabili da chiunque. L'unica "inesattezza" riguarda il numero dei dipendenti: dai 325 dell'agosto 2007 sono passati ai 250 (e non  270) del febbraio 2010.

 

Dare valutazioni ottimistiche ma lontane dal vero non è utile (quasi) a nessuno.

 

La condizione per garantire un servizio più efficace ai cittadini e condizioni di lavoro dignitose per i lavoratori dell'INPS, è quella di riconoscere i problemi per quello che sono, per affrontarli con decisione e risolverli.

 

 

Genova, 12 febbraio 2010 

                  

 

p.Coordinamento regionale RdB INPS Liguria

Aldo Cardino

 

 

 

INFO: Tel.0108692660/CELL: 3202160634

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni