IREN - 20 MILIONI DI ARRETRATI AD IRETI....CHE PAGANO I GENOVESI!!!

Genova -

Comunicato stampa

 

Tariffe sbagliate:

ad Ireti 20 milioni di arretrati...... che pagano i genovesi!!

 

Sta arrivando una stangata nella bolletta dell'acqua, centinaia di euro a famiglia in seguito ad un vecchio accordo che garantiva ad Iren i “profitti sperati” quando i risultati di bilancio, ancorchè positivi, fossero stati inferiori alle previsioni.

 

Un accordo assurdo con una azienda privatizzata che gestisce il ciclo intergrato dell'acqua realizzando già enormi utili e che per tutto quello che esula dalla gestione ordinaria viene finanziata dall'ATO (i comuni della provincia di Genova) per cui non ha neppure il problema degli investimenti: anche quelli a carico della comunità.

 

Quindi, con l'acqua privata, paghiamo direttamente le tariffe...( e pure i profitti sperati!!) e, con le tasse, anche gli investimenti nel settore.

 

Come USB vogliamo ribadire la nostra totale contrarietà a questo accordo e quindi alle richieste di arretrati.

 

L'acqua deve tornare pubblica e non essere una fonte di profitti che finiscono in tasca agli azionisti a spese dei cittadini che pagano “salato” un bene di prima necessità.

 

Inoltre Iren da tempo sta praticando una politica di tagli ed esternalizzazioni che produce un costante peggioramento nei servizi erogati per cui i cittadini pagano sempre di più per avere sempre meno.

 

Potremmo fare numerosi esempi ma vogliamo soltanto ritornare su quello che ci sembra particolarmente emblematico e cioè la volontà espressa nel recente passato dall'azienda di abolire il servizio di pronto intervento notturno del gas, decisione contro la quale ci siamo battuti con esito positivo nei mesi scorsi .

 

Ancora ieri (4 maggio) c'è stato un grave incidente a Pegli che ha comportato la chiusura dell'Aurelia e lo sgombero di un caseggiato! Senza il turno notturno l'intervento dei tecnici di Iren si sarebbe posticipato di ore, con quali conseguenze è facile immaginare....

 

Questa è la direzione di Iren: “ pubblica” quando c'è da incassare e “privata” quando si tratta di garantire profitti agli azionisti anche a spese del personale, del servizio erogato e delle tasche di quelli che per noi di USB continuano ad essere utenti di servizi essenziali e non clienti da torchiare!!

 

Genova, 5/06/2019 Fed. prov. Usb Lavoro Privato

Rsa usb Iren

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni