IGIENE AMBIENTALE - AMIU : DAL SINDACO MOLTE PROMESSE MA NESSUNA CERTEZZA

Genova -

INCONTRO CON IL SINDACO SULLA SITUAZIONE AMIU

MOLTE PROMESSE NESSUNA CERTEZZA

 

Venerdi 26 il Sindaco Bucci ha convocato tutte le oo.ss. (USB compresa) e la RSU per discutere della situazione AMIU a seguito dell’apertura dello stato di agitazione e dell’indizione di sciopero da parte della RSU.

 

All’incontro erano presenti anche l’assessore Campora ed il Direttore Generale di Amiu Tiziana Merlino.

 

Dal tavolo si sono subito alzate le altre oo.ss. , contestando al sindaco le modalità di convocazione del tavolo e la sua composizione. Il coordinamento della RSU è rimasto invece in larga parte, proseguendo la discussione. Come Usb abbiamo ritenuto a nostra volta opportuno proseguire nel confronto rimanendo al tavolo e sostenendo le ragioni della RSU. Siamo da sempre convinti che dal tavolo ci si alza dopo la controparte e, se rottura deve essere, questa deve riguardare questioni di merito.

 

Nel merito delle questioni che la Rappresentanza Unitaria ha sollevato e che sono alla base delle ragioni dello sciopero programmato per l’8 Febbraio (proroga del contratto di servizio, incertezza sulle risorse necessarie per gli impianti, carenza di personale, situazione aziendale ecc) rileviamo che le risposte dell’amministrazione e dell’azienda sono state decisamente insufficienti.

 

Se da un lato non possiamo che esprimere soddisfazione per la ribadita volontà di mantenere l’azienda interamente pubblica , dall’altro desta forte preoccupazione la mancanza di indicazioni sui tempi ed i modi con cui l’amministrazione intende dare seguito a quanto enunciato. Preoccupazione che è acuita dall’imminenza della scadenza del 2020 e dalla assoluta mancanza di segnali di significativa discontinuità nella gestione aziendale.

 

Al termine dell’incontro l’amministrazione si è comunque impegnata a riconvocare in tempi brevissimi la RSU per proseguire nel confronto.

 

Come richiesto anche dalla Rsu , Usb ritiene inoltre indispensabile che al tavolo sia presente anche la Regione, le cui recenti dichiarazioni purtroppo non sembrano in armonia con le intenzioni del sindaco .

 

Al sindaco è stato ribadito con forza che i lavoratori sono gli unici ad aver pagato il conto dell’immenso campionario di errori ed orrori che hanno affossato AMIU. L’attuale giunta non è certo responsabile delle scelte sbagliate degli scorsi anni; tuttavia a questo Sindaco spetta ora dare le risposte che i lavoratori attendono da anni. Al momento queste risposte non ci sono.

 

Per questo USB ribadisce il suo pieno e totale sostegno alle iniziative di mobilitazione della RSU e lavorerà per la più ampia mobilitazione dei lavoratori AMIU.

 

Genova, 27/01/2018

 

Usb Lavoro Privato Genova

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni