GOVERNO BERLUSCONI:IL PAROLAIO, LA FINANZA CREATIVA E LE ILLUSIONI...

Genova -

Negli ultimi giorni le cronache nazionali e mondiali parlano della grave crisi finanziaria che si ripercuote e attanaglia il potere di acquisto dei lavoratori e delle loro famiglie.

 

Mentre in alcuni grandi Stati la classe politica al governo attua misure concrete per aiutare le famiglie, in Italia il governo Berlusconicontinua con lapolitica degli spot e degli annunci.  Il ministro Tremonti in questi giorni dichiara, ma in realtà è il primo a non credere in ciò che dice, che i banchieri corrotti devono finire in galera!!

E allora perché il suo governo qualche anno fa depenalizzò il falso in bilancio?

Continuando con gli annunci spot il ministro dichiara che dal 1° gennaio 2009, considerato il calo del costo del petrolio, ci sarà un blocco degli aumenti per le bollette di luce e gas!! E allora noi chiediamo al ministro perché non impone alle aziende che forniscono luce e gas alle famiglie di diminuire i costi delle bollette in proporzione al calo del costo del petrolio???

 

E non è finita qui…..

Il parolaio ufficiale del governo continua con gli annunci ad effetto affermando che ci vuole maggiore presenza dello stato a difesa del cittadino, e quindi, applicando il suo concetto di finanza creativa privatizza con un decreto legge il settore dell’acqua e vara la liberalizzazione delle tariffe!!!!!!!

Già, ma perché privatizzano un bene di madre natura? L’acqua non arriva sotto forma di pioggia? Questo è uno di quei principi sconosciuti per i governi dei banchieri, un bene pubblico per loro deve essere una fonte di profitto dei privati!!!!

 

Infine la ciliegina sulla torta… amara per i dipendenti!!

“C’è un grosso problema che riguarda il potere di acquisto dei lavoratori dipendenti e delle loro famiglie che non arrivano alla fine del mese” - dichiara il ministro Tremonti -.

E allora il ministro della finanza creativa come interviene per risolvere il problema??

Nonostantel’inflazione reale è quintuplicatarispetto all’inflazione FALSAMENTE PROGRAMMATA, il governo Berlusconi, grazie soprattutto ad un accordo sottoscritto dai sindacati CISL, UIL, UGL, FIALS-CONFSAL e USAE-FSI, ha stanziato delle cifre irrisorie per il rinnovo del contratto del pubblico impiego: UN SUSSIDIO!!!

8 EURO MEDI LORDI PER 12 MENSILITA’ PER IL 2008

60 EURO MEDI LORDI CON DECORRENZA GENNAIO 2009

 

MA VERAMENTE PENSANO CHE SIAMO TUTTI SCEMI???

ABBANDONA I SINDACATI CONCERTATIVI CHE SVENDONO I CONTRATTI DI LAVORO

 

PASSA DALLA TUA PARTE: RdB-CUB, il sindacato dei lavoratori.

       GENOVA, 15 dicembre 2008                           RdB/CUB SANITA'       

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni