DECENTARTO COMUNE GENOVA - UTILE PER L'AMMINISTRAZIONE DANNOSO PER I LAVORATORI

Genova -

CONTRATTO DECENTRATO 2015:

UTILE ALL’AMMINISTRAZIONE, DANNOSO PER I LAVORATORI

 

In data 03.12.2015, CISL e UIL hanno firmato il Contratto Decentrato 2015 allineandosi all’Amministrazione nel rifiutare la piattaforma presentata dalla RSU.

Il Nuovo Decentrato, infatti:

·         conferma l'aumento del numero delle Posizioni Organizzative, a fronte di una richiesta della RSU di diminuirne la spesa;

·         nega la possibilità di  procedere alleprogressioni orizzontali, a fronte di una richiesta della RSU di  progressione di tutte le categorie;

·         non prende in considerazione la richiesta della RSU distabilizzare i lavoratori precari di cui tuttavia la C.A. si avvale in maniera continuativa  e ripetuta;

·         mantiene inalterata ladistribuzione dell'art 17, non  considerando la richiesta della RSU di rimodularla in modo che ne possano beneficiare tutte le categorie.

 

IN PRATICA, LE RICHIESTE PRESENTATE DALL'ESECUTIVO RSU

E PREVENTIVAMENTE APPROVATE DALL'ASSEMBLEA PLENARIA DEI DELEGATI

NON SONO STATE ACCOLTE DALL’AMMINISTRAZIONE

·          che ha invece confermato gli incentivi specifici di legge: quello per la progettazione interna, i compensi professionali per gli avvocati e l’incentivo ici;

·          ampliato i progetti specifici soltanto per qualcuno;

·          tentato di eliminare l’indennità per “prestazioni disagiate” (seppellitori);

·          respinto le richieste dei lavoratori dei musei e delle biblioteche circa gli orari di apertura, la durata dei turni e gli incentivi correlati.

 

IN SOSTANZA, SI TRATTA DI UN DECENTRATO CHE NON PREVEDE ASSUNZIONI E CHE CONFERMA LE “MISURE DI DISEQUILIBRIO TRA I DIPENDENTI DI FASCIA BASSA E QUELLI DI FASCIA ALTA, PER PREMIARE POCHI A SCAPITO DELLA MAGGIORANZA DEI LAVORATORI CHE, CON IL LORO IMPEGNO QUOTIDIANO, FORNISCONO I SERVIZI PUBBLICI AI CITTADINI.

 

Senza alcun rispetto per i lavoratori, la C.A. prosegue in un'ostinata applicazione delle norme restrittive  dei  diritti,  in linea  con le politiche  del Governo e, FATTO ANCOR PEGGIORE,

CISL E UIL HANNO FIRMATO UN CONTRATTO IN APERTO CONTRASTO CON LE DECISIONI PRESE DALLA MAGGIORANZA DEI DELEGATI RSU!

 

USB CHIEDE CHE, NEL RISPETTO DEL MANDATO RICEVUTO,

L'ESECUTIVO RSU CONVOCHI AL PIÙ PRESTO L'ASSEMBLEA GENERALE DEI LAVORATORI DEL COMUNE DI GENOVA

PER DECIDERE LE OPPORTUNE INIZIATIVE DI LOTTA



Genova, 14.12.2015 - f.to in proprio, Via Cantore 29/2                                  U.S.B. Pubblico Impiego – Federazione di Genova

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni