CAOS OSS ALL'OSPEDALE GASLINI DI GENOVA

Genova -

CAOS OSS AL GASLINI

 

L’ organizzazione del lavoro spetta alla dirigenza.

Ma ci chiediamo, che organizzazione è questa?

Sugli Oss non è possibile avere punti di riferimento certi.

Ogni lavoratore Oss viene trattato in maniera differente in base ad anzianità di servizio, reparto, tessera sindacale. In ogni reparto l’Oss svolge funzioni diverse e non è ben chiaro neanche quali.

In reparti dove l’ufficio infermieristico è stato chiaro che non si potesse fare assistenza, chi si oppone ai diktat dei superiori che impongono di farlo viene emarginato e lasciato solo.

In altri siti il periodo di servizio si effettua nel proprio reparto di appartenenza, in altri no.

In alcuni addirittura alcuni Oss sì, altri no. E la lista sarebbe lunghissima.

Forse si potrebbe accennare alla normativa inerente al benessere organizzativo ed allo stress lavoro correlato ma forse dovrebbero esistere i Rappresentanti della sicurezza dei lavoratori.

 

L’unico dato certo è che appena accennato a voler fare assistenza, in un attimo il corso è stato attivato.

Corso che porterà, ne siamo convinti, non ad una maggior professionalità ma ad un maggior sfruttamento.

 

E questo grazie all’aiuto dei sindacati complici.

 

Chiediamo serietà, trasparenza e nessun aumento dei carichi lavorativi

 

 

 

Coordinamento aziendale Usb-Gaslini

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni