Buoni pasto Qui Ticket: un furto a danno dei lavoratori.

Genova -

Buoni pasto Qui Ticket: un furto a danno dei lavoratori.


USB denunciò in data 2 febbraio 2018 il problema della non spendibilità dei ticket.


Tutti, a partire dalla nostra Amministrazione si tapparono gli occhi e le orecchie. Non fummo ascoltati nonostante denunce in tutta Italia ed una manifestazione sotto gli uffici della Consip a Roma. Una sordità che rischia di provocare un danno economico ai lavoratori, in molti casi molto rilevante.


In questi giorni il tema è all’ordine del giorno ovunque. Sulla stampa, alla televisione e sui social.

Anche il nuovo Ministro per la Pubblica Amministrazione è intervenuto promettendo la soluzione del problema in tempi brevi.


La situazione è molto complessa, si intrecciano norme, leggi e regolamenti sugli appalti.


Il 13-7-2018 la Consip ha deciso la risoluzione della convenzione con la Qui! Group ed ha inviato delle informazioni operative alle Amministrazioni, tra le quali, velatamente, la possibilità di non pagare le ultime fatture alla Qui Group e di utilizzare questi soldi per rimborsare i dipendenti.


I ticket che i dipendenti della Città Metropolitana non sono riusciti a spendere sono probabilmente oltre i 1000. Se l’Amministrazione avesse pagato la Società per i buoni pasto inutilizzabili, il danno economico per l’Amministrazione sarebbe enorme. Che fine hanno fatto i soldi dovuti alla Qui! Group, a fronte di un servizio non fornito?


Ci auspichiamo che venga effettuata un’indagine che individui le responsabilità e che non siano le centinaia di lavoratori che operano in quella Società a pagare le conseguenze di una gestione fallimentare, rischiando il posto di lavoro ed il salario.


La Città Metropolitana di Genova è responsabile di non essere intervenuta celermente, avendo così contribuito ad aumentare il danno. Infatti, nonostante mesi di segnalazioni, solo a partire da agosto la fornitura dei ticket è stata affidata temporaneamente ad un altra ditta, con la risoluzione unilaterale della convenzione.


USB chiede alla Città Metropolitana di Genova di attivare tutte le procedure utili alla soluzione definitiva e rapida del problema a cominciare da:


  1. anticipo del conguaglio annuale dei ticket, senza aspettare dicembre.


  1. verifica in tempi rapidissimi di quanti ticket sono rimasti ai lavoratori che dopo gli atti della Consip non sono più spendibili.


  1. ritiro dei buoni pasto già in possesso dei lavoratori e sostituzione con titoli spendibili.


  1. Informazione tempestiva e puntuale alla RSU della Città Metropolitana di Genova.



USB P.I. Città Metropolitana di Genova 25-7-2018




* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni