ASSASSINATO SOUMAYLA SACKO. Mercoledi 6 presidio a Genova

Genova -

 

Mercoledi' 6 Giugno alle ore 17.30, presidio di

fronte alla prefettura in piazza Lanfranco a

Genova.


ASSASSINATO SOUMAYLA SACKO


“LA PACCHIA E’ FINITA”, COMINCIA IL TIRO AL BERSAGLIO.


Soumayla Sacko, bracciante Maliano attivista USB è stato assassinato, e altri due braccianti feriti,nelle campagne di Vibo Valentia mentre aiutava altri connazionali a recuperare, in una fabbrica abbandonata da anni, pezzi di lamiera per tirare su baracche di fortuna, ricoveri che diventano infernali sotto il sole del Sud, dove riposare dopo anche 12 ore di lavoro nei campi a salari irrisori.


Dobbiamo reagire con fermezza a questo ennesimo brutale assassinio, Soumayla Sacko è vittima di un clima di intolleranza alimentato a dismisura durante la campagna elettorale e che ha portato l’assassino a ritenersi autorizzato a scaricare il suo fucile su tre giovani braccianti immigrati e Matteo Salvini a diventare il nuovo Ministro dell’Interno, e la cui prima dichiarazione nei confronti dei migranti è stata “La pacchia è finita”.


Protestiamo contro l’assassinio di Soumayla

Sacko.


Basta morti, basta caporalato,basta schiavitù,

difendiamo il diritto dei braccianti di vivere e

lavorare con dignita'!

Restiamo umani.


USB Liguria Genova 4-6-2018



 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni