ALL'OSPEDALE GALLIERA DANNO I NUMERI !!!

Genova -

AL GALLIERA DANNO I NUMERI!!!

 

            Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una vera e propria lotteria. Siamo stati inondati di numeri, di molteplici consuntivi legati ai fondi del comparto, di decisioni illogiche e di un'organizzazione del personale che sta rasentando il ridicolo.

Veniamo ai fatti...

Negli ultimi anni sono state tagliate decine e decine di posti letto e i relativi servizi, contemporaneamente, però, veniva aumentato il costo e il numero dei titolari di Posizioni Organizzative. Analogo discorso per i titolari che percepiscono le Indennità di Coordinamento, parte fissa e parte variabile. Anche in questo caso è aumentato il numero e i costi! Paradossalmente oggi, in ospedale, ci sono decine di dipendenti che percepiscono l'indennità di coordinamento pur non disponendo di personale da coordinare. Roba da matti!!!

E non è mica finita qui.... Oggi, dopo aver fatto quadrare il cerchio delle nomine delle Posizioni Organizzative (con incarico triennale!!!) e dei nuovi coordinatori infermieristici e tecnici, depauperando il fondo che finanzia anche l'attribuzione delle fasce economiche, l'Ente ospedaliero ha deciso autonomamente di interrompere il pagamento dell'acconto della produttività collettiva (ex salario d'ingresso!) che veniva liquidato mensilmente a favore dei dipendenti. Nel frattempo, però, alcuni progetti obiettivi inventati per sopperire alle carenze organizzative sono stati prorogati!

La confusione regna sovrana!!!

            Quanto sopra descritto è stato reso possibile grazie agli accordi sindacali proposti iniquamente da una direzione aziendale arrogante, ma allo stesso tempo sottoscritti da una maggioranza sindacale che rappresenta solo se stessa e gli interessi di pochi intimi. Tutti corresponsabili del sistema perverso!!!

 

            Intanto siamo rimasti anche gli unici dipendenti ospedalieri della città metropolitana a non aver avuto il riconoscimento della Fascia Retributiva superiore...

           

A PROPOSITO DI PROFILI PROFESSIONALI

 

            Da diversi anni alcuni dipendenti inquadrati nei profili tecnico/sanitario sono stati dichiarati non idonei dal servizio di Medicina Preventiva. A seguito della mancata idoneità gli stessi sono stati ricollocati opportunamente nei servizi amministrativi. Eppure, dopo formale richiesta scritta (che dovrebbe scattare d'ufficio!!!), ancora oggi a questi dipendenti non viene concesso il cambio di profilo, non viene data loro la possibilità di avere una identità contrattuale reale per poter accedere ad ogni istituto normativo, per poter continuare serenamente ad esercitare la nuova professione e per poter aspirare ad eventuali progressioni di carriera e quant'altro.

Però in passato, in situazioni meno complesse, l'Ente ospedaliero ha applicato alla lettera le procedure previste dal CCNL in questi casi... DUE PESI E DUE MISURE!!!

 

NOTA BENE: I FATTI SOPRA DESCRITTI SONO SOSTANZIALMENTE DOCUMENTATI E SONO A DISPOSIZIONE DI CHIUNQUE ABBIA VOGLIA DI VEDERE E DI TOCCARE CON MANO LA REALTA'     

 

 -  Genova, 25 MAGGIO 2016 -

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni