20 ottobre 2006. Riuscito sciopero ed iniziativa di protesta delle RdB contro i tagli alla pubblica amministrazione

Genova -

Moltissimi dipendenti pubblici hanno incrociato le braccia per lo sciopero delle ultime due ore del turno

Le RdB/CUB hanno presidiato, con un treno su gomme, il centro di Genova.

I disagi sono stati limitati, grazie alla scelta delle RdB CUB di limitare per oggi lo sciopero alle ultime due ore del turno. 

Non è il nostro obiettivo creare disagi ai cittadini, almeno oggi.

Oggi volevamo solo ribadire la nostra contrarietà ad una legge Finanziaria che anziché investire nella Pubblica Amministrazione, continua, come negli anni precedenti, una politica di smantellamento e privatizzazione.

La mancata assunzione delle migliaia di precari; i tagli a scuola, sanità, enti locali; il mancato stanziamento di adeguate risorse per i rinnovi contrattuali; il progetto di chiusura o accorpamento di molti uffici periferici, dalle Prefetture agli Uffici del Fisco, non sono buoni segnali.

Significa che i servizi che erano erogati gratuitamente ai cittadini/utenti da questi uffici o non saranno più erogati oppure saranno erogati “a pagamento” visto che saranno forniti da società private.

Vogliamo il cambiamento di questa Legge Finanziaria.

Oggi, quindi, ci siamo limitati a due ore di sciopero e abbiamo organizzato una iniziativa che garantisse l’adeguata visibilità ai problemi che solleviamo.

Per questo, in contemporanea a simili iniziative nelle principali città italiane, a bordo di un trenino su gomme abbiamo “presidiato” il centro di Genova…

Il prossimo appuntamento è per lo Sciopero Generale del 17 novembre.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni