Anche i dipendenti pubblici della provincia di Imperia dicono NO alla riforma Brunetta

Contestato l'immobilismo dei sindacati CGIL CISL UIL per il loro “silenzio complice”

Assemblea di Imperia contro il Decreto Brunetta

Imperia -

Grande e partecipata adesione questa mattina all’Assemblea dei lavoratori pubblici di Imperia indetta dalle RdB /CUB in previsione della partecipazione allo sciopero generale proclamato per il 23 Ottobre da tutti i Sindacati di Base (RdB-CUB, COBAS, SDL). Tema centrale l’applicazione del Decreto Brunetta ritenuto un attacco al personale pubblico finalizzato allo smantellamento della Pubblica Amministrazione. Gli intervenuti si sono riuniti nei locali del Ministero Economia e Finanze ad Imperia ed hanno esaminato nello specifico le tematiche inerenti il riordino del Pubblico Impiego secondo le direttive indicate nel decreto di attuazione della legge 15. Tale schema è ritenuto responsabile di un rapido depauperamento del ruolo dei servizi pubblici, il tramite sarà, ad esempio, una finta meritocrazia premiante solo alcuni ritenuti “migliori” e finalizzato al portare a termine un processo di privatizzazione di pubblici servizi. Pesanti critiche sono state rivolte ai Sindacati confederali CGIL-CISL-UIL che appoggiano questo nuovo impianto organizzativo, limitandosi a blande critiche formali e condividendo nella sostanza la manovra definita “rivoluzionaria“ dallo stesso Ministro Brunetta. Dal confronto, animato dagli esponenti della Federazione regionale del Sindacato RdB-CUB e dai colleghi del Coordinamento Provinciale RdB-CUB Pubblico Impiego, è emersa una univoca richiesta da parte dei lavoratori di portare avanti azioni incisive e concrete per far si che vengano riviste e rimodulate le dinamiche contrattuali e l’impianto del decreto stesso. Una prima significativa risposta al malcontento sarà quindi l’adesione alla giornata di astensione dal lavoro nel giorno 23 Ottobre e la partecipazione con una delegazione della provincia di Impera allo sciopero generale con manifestazione nazionale a Roma dove i Lavoratori Pubblici si uniranno ai colleghi del Settore Privato per rivendicare la piattaforma comune di difesa del salario e dello Stato Sociale.

il Coord. Prov.le RdB-CUB Imperia